Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ponzano, blitz di ignoti in via Cicogna, carabinieri sventano l'esposione

ASSALTANO POSTAMAT DI PONZANO, BANDA DELL'ACETILENE IN FUGA

Oscurate le telecamere e piazzata la carica esposiva ma colpo in fumo


PONZANO - (nc) Assalto fallito quello che la "banda dell'acetilene" ha cercato di mettere in atto allo sportello bancomat dell'ufficio postale di Paderno di Ponzano, in via Cicogna 24. Ignoti, poco dopo 3 di notte, hanno prima oscurato con delle bombolette spray le telecamere di sorveglianza per poi piazzare la carica esplosiva. Con ogni probabilità si tratterebbe di gas acetilene. A mandare in fumo il piano dei banditi è stato l'allarme installato presso la filiale. I carabinieri di Paese giunti sul posto hanno notato che era stata leggermente forzata la fessura di fuoriuscita del denaro: da qui si sentiva chiaramente un forte odore di gas. I banditi si erano allontanati da pochi secondi; un testimone ha sentito distintamente poco prima la sgommata di un'auto che stava fuggendo. Proprio le sirene dei militari avrebbero convinto i banditi a desistere dall'assalto. Tutto il materiale è stato sequestrato dai militari per gli accertamenti. Nella notte, nel centro di Montebelluna colpo sventato da un residente che ha visto, verso le 3.46, tre uomini che scendevano da un'auto con un tombino (rubato a Paese). I malviventi si sono dati alla fuga: il loro obiettivo era probabilmente un tabacchino del centro.