Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conegliano, cinque segnalazioni ieri, tra queste anche un'anziana di 70 anni

CERCANO VIDEO PORNO E VENGONO TRUFFATI, IL BOOM PER IL FILMINO DI BELEN

Appare la schermata "Polizia di stato", 100 euro per sbloccare il pc


CONEGLIANO - (nc) Brutta sorpresa per decine di trevigiani che si avventurano nel web a caccia di video ed immagini porno: alcuni, almeno una trentina, sono caduti in una vera e propria truffa. L'utente una volta entrati in alcuni portali vedono comparire sullo schermo del proprio pc una schermata che riporta la scritta “Polizia di Stato, accesso negato” e con le indicazioni per pagare una sanzione di 100 euro attraverso carta di credito. In realtà l'utente che cade nel tranello si trova a dover pagare e pure a sanare il proprio pc da un virus che di fatto blocca il sistema operativo. Solo nella giornata di ieri sono cinque le persone che hanno segnalato al commissariato di Conegliano di essersi trovati di fronte alla schermata che li invitava a pagare. In quattro casi si è trattato di cittadini che cercavano video o immagini porno in rete ma nel tranello ha rischiato di finire anche una donna di 70 anni che cercava nel web indicazioni per una ricetta culinaria. In particolare l'anziana ha inserito in google la parola “proteina di albicocca”. Questo caso è indice, secondo la polizia postale che indaga sul fenomeno, di un allargamento della truffa anche a siti insospettabili e non solo quelli a carattere pornografico. Il boom di questo genere di raggiro si era verificato qualche mese fa quando venne pubblicato in rete il famoso video porno di Belen Rodriguez: in molti, a caccia del filmino girato anni fa dalla soubrette argentina, sono incappati nella truffa. Generalmente il conto corrente su cui finiscono i soldi dei malcapitati fa riferimento ad un istituto di credito nigeriano. La polizia raccomanda ovviamente la massima attenzione.

Galleria fotograficaGalleria fotografica