Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Casale sul Sile, blitz dei carabinieri in via Nuova Trevigiana

FERMATA LA "BANDA DELLE SPACCATE": QUATTRO IN CELLA

Sorpresi ad assaltare una tabaccheria, arrestata gang di romeni


CASALE SUL SILE - Una banda specializzata in spaccate in bar, tabaccherie e locali della Marca: decine i colpi che potrebbero essere attribuiti ad un gruppo formato da quattro romeni, arrestati nella notte dai carabinieri. In cella sono finiti il 26enne Paul Stefan Matei, il 35enne Tudorel Dumitra, il 29enne Ionut Ciprian Daraban ed il 29enne Iani Leon. Si tratta perlopiù di stranieri provenienti da Brescia; solo Tudorel Dumitra, il probabile basista, vive invece a Quarto d'Altino. Per ora le accuse sono di tentato furto e danneggiamento aggravato per un colpo che la banda ha cercato di mettere a segno in una tabaccheria di via nuova trevigiana a Casale sul Sile, di proprietà di una 47enne del luogo. Il blitz dei banditi è scattato poco dopo le 4 del mattino: sono arrivati a bordo di un Chrysler Voyager ed hanno mandato in frantumi la vetrata della tabaccheria a colpi di mazza. Il destino ha giocato un brutto scherzo ai malviventi che sono stati sorpresi da una pattuglia dei carabinieri e poi bloccati all'interno dell'auto. L'arresto dei ladri è stato convalidato: per tutti si sono aperte le porte del carcere di Santa Bona. Le indagini ora proseguono: si sospetta l'esistenza di un possibile deposito di refurtiva nella zona.
"E’ il risultato di un incessante e serrato controllo del territorio svolto dai carabinieri su tutta la provincia di Treviso nonche’ di una parallela attivita’ investigativa conclusasi con l’arresto della “banda della spaccata” -questo il commento del comandante provinciale dell'Arma, Gianfranco Lusito- la brillante operazione ha riscosso il plauso del Prefetto di Treviso che, proprio nella giornata di ieri, aveva ulteriormente richiesto, ai responsabili delle forze dell’ordine, durante una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, ogni possibile sforzo per garantire ai trevigiani ed agli ospiti un’”estate sicura”, la risposta dei carabinieri e’ stata immediata".

Galleria fotograficaGalleria fotografica