Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Vittorio Veneto, si vantavano del raid durante il funerale di Elisa Moret

CIMITERO, SCUOLA E PALESTRA DEVASTATE DAI BABY VANDALI

Quattro studenti delle medie gli autori, scritte contro gli insegnanti


VITTORIO VENETO - (nc) Vandali per noia, per stupidità, non si sono fermati di fronte a nulla. A Vittorio Veneto nella notte tra il 30 ed il 31 maggio hanno devastato il cimitero di Sant'Andrea, imbrattato l'ingresso della scuola media Cosmo e danneggiato con gli estintori la palestra della vicina scuola elementare. Quattro ragazzi vittoriesi, due fratelli di 16 e 15 anni ed altri due studenti 15enni: mercoledì pomeriggio, messi alle strette, hanno dovuto ammettere le loro responsabilità. Per tutti scatterà una denuncia alla Procura dei minori di Venezia per danneggiamento aggravato, vilipendio di tombe e furto. I componenti della banda, tutti figli di genitori onesti lavoratori, sono stati incastrati dalla loro vanità che li ha portati a raccontare agli amici le loro “imprese”, si fa per dire, durante il funerale della giovane Elisa Moret, la loro compagna di scuola 12enne morta per arresto cardiaco durante una festa di compleanno, lo scorso 26 maggio. Le esequie si tennero a poche ore dal raid vandalico, messo a segno dai ragazzini dall'una di notte alle 5 del mattino. A mettere sulla pista giusta i carabinieri è stata la collaborazione degli altri studenti che avevano ricevuto quella terribile confidenza. Durante la perquisizione domiciliare è stato ritrovato in casa di uno dei ragazzi il tappo di una bomboletta spray di colore giallo, la stessa utilizzata per i vandalismi. Nel camposanto i giovani hanno deturpato tombe, staccato croci e lumini, rubato una croce in legno da una cappella votiva. Alle medie, oltre a danneggiare il cancello d'ingresso, il gruppetto ha scritto frasi ingiuriose contro due insegnanti, colpevoli secondo la gang di essere stati troppo severi con loro. I danni maggiori sono stati rilevati però all'interno della palestra: sparso ovunque il contenuto di 10 estintori, imbrattate a colpi di bomboletta tutte le pareti, comprese quelle degli spogliatoi. Ora il Comune, ha riferito il sindaco Gianantonio Da Re, presenterà il conto dei danni alle famiglie dei quattro ragazzi: si tratta di svariate migliaia di euro.

Galleria fotograficaGalleria fotografica