Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Montebelluna, 60enne nei guai: aveva ricevuto incarico di accudire gli animali

CAPRE LASCIATE MORIRE DI SETE E CALDO, ALLEVATORE DENUNCIATO

Una mattanza: venti animali morti, 34 al limite della disidratazione


MONTEBELLUNA - (nc) Venti capre lasciate morire di sete e fame, stroncate dal caldo asfissiante della settimana scorsa, rinchiuse in una stalla poco distante da Montebelluna. E' stato denunciato per maltrattamento di animali un allevatore 60enne. L'uomo aveva ricevuto in gestione un gregge di circa 60 capi dalla moglie di un allevatore: venti giorni fa il marito, dopo un litigio furibondo, aveva deciso di lasciarla, andando via di casa. La donna, 40enne, si è così rivolta al 60enne con cui aveva pattuito la cessione di tre capre da latte in cambio del mantenimento dell'allevamento. In realtà l'uomo non si sarebbe mai curato del gregge. Venerdì scorso la proprietaria della stalla (affittata tempo fa alla donna e al marito), sentendo un forte odore di carogna, ha avvertito i carabinieri di Montebelluna che hanno fatto la tragica scoperta. Dieci carcasse di capre ormai in decomposizione erano state sistemate in alcuni cassoni dall'allevatore, altre dieci erano morte all'interno del recinto. I 34 animali ancora vivi erano ai limiti della sopravvivenza. Subito i militari hanno provveduto a rifocillarle con acqua e fieno, prima dell'arrivo dei veterinari dell'Ulss8 che hanno poi sequestrati e sottoposto ad autopsia due carcasse. Gli esami hanno confermato le cause di questa vera e propria mattanza: gli animali erano morti di stenti.

Galleria fotograficaGalleria fotografica