Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lettera del Consiglio dell'Ordine che saluta e ringrazia l'ex presidente del tribunale

ANCHE GLI AVVOCATI ELOGIANO IL LAVORO DI GIOVANNI SCHIAVON

Le toghe trevigiane apprezzano l'impegno per migliorare la giustizia


TREVISO - (gp) A dodici giorni dall'annuncio delle proprie dimissioni da presidente del tribunale di Treviso e da magistrato, con tanto di stoccate rivolte al Consiglio superiore della Magistratura e all'Associazione Nazionale Magistrati, il “caso” di Giovanni Schiavon non smette di suscitare emozioni, favorevoli o contrarie al gesto, tra coloro che per anni hanno lavorato con lui. L'ultima in ordine di tempo è l'attestato di stima, una sorta di tributo all'attività svolta, che arriva dall'Ordine degli Avvocati di Treviso. A farsi portavoce del pensiero delle toghe trevigiane è il loro presidente, l'avvocato Paolo De Girolami. “Il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Treviso – si legge in una nota – intende rivolgere a Giovanni Schiavon il proprio ringraziamento per il lavoro svolto in questi anni diretto a organizzare e razionalizzare al meglio gli uffici giudiziari. Non solo coltivando le più larghe collaborazioni con i diretti attori (magistrati, avvocati, cancellieri e ufficiali giudiziari), ma anche coinvolgendo enti  territoriali, creditizi, autorità rappresentative del mondo dell'impresa, del commercio, delle professioni e del lavoro, per iniziative volte al miglioramento di quello che egli chiama il Servizio Giustizia. Così il presidente Schiavon – continua la nota – va ringraziato per come si è impegnato anche a livello politico per implementare il numero di addetti del nostro tribunale, magistrati e personale ausiliario di cui Treviso ha sempre lamentato una cronica carenza. E' stata colta ed apprezzata la capacità di andare alla sostanza dei problemi, anche nell'esercizio della funzione giurisdizionale, con linguaggio diretto e immediato. Non sono mancati con l'Avvocatura momenti di contrasto e di incomprensione che riteniamo di aver di volta in volta superato per la schiettezza e la sostanziale unità d'intenti che hanno contraddistinto i nostri rapporti. Il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Treviso – chiude – saluta il presidente Schiavon e gli augura, come da lui preannunciato, di continuare con l'energia che lo contraddistingue la sua opera per il miglioramento della giustizia”.