Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Per le risorse si attingerebbe ai fondi per le aree dismesse

UNA CITTADELLA DELLO SPORT AL POSTO DELL'EX CASERMA PIAVE

L'idea del Comune: costruire palazzetto e sedi della società sportive


TREVISO - Una cittadella dello sport al posto dell'ex caserma Piave. E' l'idea su cui sta lavorando il Comune. La chiusura ormai prossima del palazzetto Coni impone di trovare una nuova sistemazione alle società sportive che nella storica palestra di viale Vittorio Veneto svolgono le loro attività. Dopo tre aste di vendita andate deserte, l'amministrazione sta pensando di riqualificare l'ex complesso militare di via Monterumici, da tempo in disuso. Nei poco più di ventimila metri quadrati, al 90% di proprietà comunale e per il restante 10% dell'azienda per l'edilizia popolare Ater, potrebbero sorgere un palasport di piccole dimensioni ed una serie di palestre e strutture annesse per ospitare le sedi dei club sportivi cittadini. Il progetto è ancora in fase embrionale, ma sarebbe già stato contattato uno studio di ingegneria per mettere nero su bianco una proposta. Tra i più entusiastici sostenitori, il vicesindaco Giancarlo Gentilini. Per recuperare le risorse necessarie, Ca' Sugana punta ad attingere ai 240 milioni di euro stanziati dal Governo per la riconversione delle aree dismesse, ma potrebbe anche offrire proprio il palazzetto Coni in permuta a chi costruirà il nuovo polo sportivo.