Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 30 maggio scorso le fiamme divampano dal bagno dei maschi

TROVATO L'AUTORE DELL'INCENDIO DOLOSO ALL'ISTITUTO GALILEI

Per il sospettato, un 17enne italiano, è stato un incidente


TREVISO - Trovato l'autore dell'incendio che il 30 maggio scorso è divampato nei bagni dell'Istituto Galilei di Treviso, causando non poca paura tra gli studenti e i professori.

Si tratta di un alunno italiano di 17 anni che frequenta il terzo anno dell'istituto professionale, ben noto ai professori per i suoi comportamenti da bullo.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, il giovane, che era stato mandato in punizione in biblioteca dall'insegnante, avrebbe dato fuoco ai servizi dei maschi.

A mezzogiorno una studentessa vede il fumo che esce dal bagno maschile, subito i tentativi di spegnere le fiamme con l'estintore da parte del personale, resi vani dalla densità del fumo. Solo l'immediato intervento dei vigili del fuoco blocca il divampare delle fiamme anche negli altri spazi della scuola ma i danni saranno seri: nel bagno dove ha avuto origine il fuoco si è distaccato un intero blocco di piastrelle del muro, bruciate le piastrelle circostanti e anneriti dal fumo i locali adiacenti, fino ai bagni femminili. Segnalato da dei testimoni, il 17enne in un primo momento fornisce ai carabinieri una ricostruzione approssimativa e non confacente, per poi ritrattare e presentare spontaneamente, alla presenza di un legale, una versione che lo vede responsabile accidentale: sarebbe andato in bagno per fumare una sigaretta che avrebbe spento, non bene, sopra al coperchio della carta igienica. Tesi che stride con i riscontri effettuati dai carabinieri di Treviso, che hanno riscontrato la dolosità dell'incendio. Ora il giovane è stato denunciato per danneggiamento a seguito di incendio.

Il commento del capitano dei carabinieri di Treviso, Claudio Papagno


Galleria fotograficaGalleria fotografica