Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arrestati due africani: altri acquisti sospetti nel veneziano

COMPUTER E VINI DI PREGIO COMPRATI CON CARTE CLONATE

Le card usate all'Unieuro di Pederobba intestate a cittadini Usa


PEDEROBBA - Nell'auto avevano una ventina di bottiglie di champagne e di liquori e svariate paia di occhiali da sole di celebri griffe: Gucci, D&G, Dsquared. Molti di questi oggetti potrebbero essere stati pagati con carte di credito clonate. In manette sono finiti due africani: Kolapa Adebimpe, 35enne nigeriano, celibe e nullafacente, residente in provincia di Bergamo, pluripregiudicato, e Bob Alex, nato in Liberia nel 1968, irregolare in Italia e senza fissa dimora, anch'egli con precedenti per clonazione e truffa. I due hanno acquistato, verso mezzogiorno di giovedì, all'Unieuro di Pederobba un computer portatile due ricariche telefoniche, per 600 euro totali, ed hanno cercato di pagare con una carta di credito. Il sistema informatico, tuttavia ha segnalato un'anomalia ed ha bloccato la transazione: i due compari, resisi conto di essere stati scoperti, sono fuggiti, abbandonando anche il pc, che gli addetti stavano prendendo dal magazzino. I Carabinieri li hanno intercettati, a bordo di una Volkswagen Polo, lungo la Feltrina e, all'interno dell'auto hanno ritrovato diverse carte di credito intestate a cittadini statunitensi e risultate clonate. Oltre ai vini pregiati e agli occhiali: questi ultimi erano stati comprati un paio di ore prima in un negozio del veneziano. Ma, in quel caso, il sistema non aveva lanciato alcun avvertimento.

Galleria fotograficaGalleria fotografica