Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Presentato il bilancio dei carabinieri del primo semestre del 2012

AL VOLANTE SOTTO L'EFFETTO DI ALCOL O DROGA, CASI IN AUMENTO

Si alza la soglia del tasso alcolemico: da un media di 0,8 g/l a 1,11 g/l


TREVISO – (gp) Aumentano, seppur di poco, i casi di persone trovate alla guida sotto l'effetto di droga o alcol. Un fenomeno preoccupante secondo i carabinieri di Treviso, che hanno reso noti i risultati dei controlli del primo semestre 2012 rapportandoli con quelli dell'anno precedente. Aumenta il numero delle patenti ritirate per guida in stato d'ebbrezza, 253 contro 233, ma significativo è l'aumento delle persone trovate al volante sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, 6 neli primi sei mesi del 2011 e 20 nel 2012. In salita anche la media del tasso alcolico dei trasgressori, passata da 0,8 grammi per litro a 1,11, così come i decreti penali di condanna, comminati a chi viene sorpreso con un livello di alcol nel sangue superiore alla soglia degli 0,8 g/l. Non mancano nemmeno i casi eclatanti, come quello della casalinga di Silea beccata per la seconda volta ebbra al volante con 2,94 g/l dopo aver tamponato per due volte la stessa auto. O come quello del 47enne di Cordignano trovato steso a terra a fianco della sua bicicletta con un tasso alcolico di 4,19 g/l. Ultimo in ordine di tempo è invece il caso di un 28enne romeno che, alla vista di una pattuglia in viale Felissent, ha accostato la propria auto prima che venisse fermato e ha consegnato la patente ai carabinieri dicendo di aver bevuto troppo: aveva un tasso alcolemico di 2,23 g/l. Per lui oltre al ritiro della patente e alla denuncia penale, anche il sequestro del mezzo ai fini della confisca. Ai nostri microfoni, per fare il punto sull'aumento dei casi di guidatori trovati positivi all'uso di stupefacenti, il commento del comandante provinciale dei carabinieri , il colonnello Gianfranco Lusito.


Galleria fotograficaGalleria fotografica