Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Carbonera, i carabinieri stanno dando la caccia al "fustigatore"

IMPRENDITORE EDILE PRESO A CINGHIATE: "VAI TROPPO PIANO"

L'uomo, 44enne, ha riportato gravi ferite al cuoio capelluto


CARBONERA - (nc) Prima il rimprovero, “Non è il modo di andare così piano”, poi le cinghiate alla testa, all'automobilista troppo lento, un 44enne imprenditore edile di Carbonera. L'uomo è stato letteralmente aggredito nella serata di martedì, poco dopo le 19 a Biban, lungo via 4 novembre. A percuoterlo è stato un ancora ignoto automobilista di circa 30 anni che nelle prossime ore potrebbe venire identificato dai carabinieri. Il 44enne che era al volante di una Toyota è stato bloccato e costretto ad accostare una prima volta dal facinoroso: dopo una breve discussione i due mezzi ripartono. Dopo cento metri la scena si ripete: abbaglianti dell'auto che segue, nuovo stop.

L'imprenditore, spazientito, scende per sapere cosa volesse ancora quell'uomo, descritto come un 30enne italiano, al volante di un'utilitaria. Non poteva immaginare di venire aggredito con una cinghia composta di borchie in metallo: l'imprenditore, colpito alla testa, ha riportato varie ferite al cuoio capelluto con 8 giorni di prognosi. Nelle prossime ore il 44enne presenterà formale querela e per il “fustigatore” potrebbe scattare una denuncia.