Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il direttore generale Rapicavoli: "Bisogna capire se i criteri sono rigidi"

CANCELLATA PER 23 CHILOMETRI DELIBERA BEFFA PER LA PROVINCIA

I requisiti del governo: 350mila abitanti e 2.500 chilometri


TREVISO - Cancellata per 23 chilometri quadrati. Rischia di trasformarsi in una vera beffa per Treviso la delibera del consiglio dei ministri che ha fissato i due requisiti minimi per le future provincie: 350mila abitanti e 2.500 chilometri quadrati. E se nel primo parametro la Marca, con una popolazione di quasi 900mila persone, rientra abbondantemente, è sull'estensione che rimane sotto soglia: Treviso misura, infatti, 2.476, 68 chilometri quadrati. Destino segnato? In realtà, nell'ormai infinita telenovela sull'abolizione delle amministrazioni provinciali, bisognerà capire se i due criteri dovranno essere rispettati entrambi, valutando i margini concessi alla conferenza Stato – Regioni. E, se confermato, si dovrà valutare le modalità di accorpamento. Lo stesso direttore generale della Provincia di Treviso, Carlo Rapicavoli ribadisce come difficilmente si possano fissare dei limiti rigidi in questa operazione.