Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Treviso, impiegato 44enne allontanato dall'abitazione della compagna

MOGLIE PICCHIATA E UMILIATA MANETTE AL MARITO VIOLENTO

La polizia arresta un 26enne: da sette anni maltrattava la compagna


TREVISO - (nc) Sette anni di pestaggi continui, minacce, umiliazioni nei confronti della giovane compagna 27enne, madre di tre figli piccoli. E' stato arrestato dalla squadra mobile di Treviso per lesioni, maltrattamenti e minacce gravi un artigiano 26enne, E.K.. L'ultimo pestaggio, quello che ha spinto la ragazza a reagire, denunciando il marito, divenuto una sorta di padre-padrone, risale allo scorso 5 luglio. Una settimana dopo la 27enne, spinta dai famigliari e dalle amiche, si è presentata in Questura con ancora ben evidenti i segni del pestaggio ricevuto. Le botte arrivavano per motivi futili, anche futilissimi: l'ultimo raptus per gelosia in un pestaggio durato per quasi tre ore. Calci, pugni in testa, persino cinghiate. “Ho avuto paura di morire”: riferirà la giovane.

Una vicenda dai contorni simili ha visto come vittima qualche settimana fa una donna di 41 anni, impiegata. Anche lei vittima per anni dei maltrattamenti del compagno 44enne.

Nei confronti dell'uomo è scattato l'allontanamento dall'abitazione coniugale. Minacce continue, botte, sadiche umiliazioni come costringere la compagna a dormire su una sedia, calci e pugni. La 44enne, soggiogata psicologicamente e terrorizzata (“Avevo paura di morire” riferirà), è riuscita solo lo scorso 4 luglio a raccontare alla polizia la sua situazione. Nella deposizione della donna uno dei fatti più raggelanti e che ben spiega il clima di terrore tra i coniugi è il seguente. La coppia mentre è in auto, qualche giorno prima della denuncia, sente alla radio la notizia di due donne uccise dai rispettivi mariti. Lui, ferocemente, esclamerà: “Hanno fatto bene”.