Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/246: DAL 2019 IN VIGORE LE NUOVE REGOLE DI GIOCO

Le norme ridotte a 24: ecco le principali novità


TREVISO - Erano trentaquattro le Regole del Golf; erano tante, e soprattutto abbastanza complicate da ricordare, per il neofita che le doveva capire, memorizzare, e poi correttamente applicare.Dal 1° gennaio 2019 sarà in uso una versione rivisitata, principalmente finalizzata ad una...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Poste al risparmio: altre dieci filiali apriranno a giorni alterni

IL POSTINO NON SUONA PIÙ CHIUSI 4 UFFICI NELLA MARCA

Soppressi Guia, S. Pietro di Barbozza, Cimetta e Ca' Rainati


TREVISO - Quattro saranno chiusi, altri dieci apriranno a giorni alterni. Il piano di razionalizzazione degli uffici annunciato da Poste Italiane non risparmia la Marca. La società ha preventivato il taglio di circa duemila agenzie in tutta Italia, soprattutto nei piccoli paesi. In Veneto caleranno le serrande 69 uffici, di cui quattro in provincia di Treviso: Guia, San Pietro di Barbozza, Cimetta e Ca’ Rainati. Si vanno ad aggiungere ad altre tre filiali (Combai, Tovena e Albina) chiuse nei mesi passati. Altri 47 uffici saranno aperti a giorni alterni; di questi, 10 sono nella Marca. A ciò vanno sommate le chiusure estive, con chiusure a giorni alterni che riguarderanno ulteriori 30 agenzie trevigiane fino al primo settembre. Preoccupati i sindacati: “Si ricorda che lo Stato paga Poste per il servizio universale. Un Paese non si misura solo per ciò che produce, ma soprattutto per la qualità dei servizi che sa erogare ai suoi cittadini. Poste è la più grande azienda di servizi in Italia, di conseguenza non può esimersi dal contribuire a tale scopo”, dicono Silvano Sommariva della Cisl e Mauro Brollo della Cgil di Treviso. Forte è anche il timore sul fronte occupazionale, anche se l'amministratore delegato di Poste ha assicurato che non ci saranno licenziamenti.