Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Treviso, in questo periodo 8mila passeggeri al giorno, superlavoro per la polizia

FIGLI SENZA PASSAPORTO, VACANZE ROVINATE PER 15 FAMIGLIE

Nuova normativa da giugno non ben recepita, disagi al "Canova"


TREVISO - (nc) Quindici famiglie che volevano partire per le ferie con i figli, dall'aeroporto Canova di Treviso, costrette a posticipare o annullare le ferie. Vacanze rovinate a causa di una fatale dimenticanza cioè non aver provveduto a fornire ai figli minorenni il passaporto o una carta di identità valida per l'espatrio come stabilito da una recente normativa entrata in vigore nel giugno scorso. Così spesso le compagnie low cost, seguendo in modo ferreo il regolamento, sono costrette a respingere i passeggeri: è successo ad almeno 15 nuclei famigliari. Non è sempre facile per la polizia aeroportuale che sorveglia lo scalo trevigiano dirimere e calmare la rabbia dei vacanzieri. Al Canova siamo nel periodo di massima affluenza dell'anno: giornalmente sono 7.500-8.500 i passeggeri che quotidianamente arrivano e partono con oltre 30 voli al giorno.

In chiaro aumento furti e smarrimenti, in media almeno due al giorno. I viaggiatori vengono spesso derubati o abbandonano per dimenticanza un po' di tutto, dal portafogli al cellulare ma anche documenti, pc portatili che sono talvolta rinvenuti anche nella sala che accoglie i passeggeri qualche minuto prima dell'imbarco. Grande l'attenzione degli agenti per il controllo dei documenti, sia per i voli extra-Schengen che per le tratte comunitarie o italiane con ben 25 viaggiatori irregolari fermati alla partenza ed una decina respinti dopo essere atterrati a Treviso. Tra i casi più eclatanti c'è quello di un nigeriano di 34 anni fermato con tutti i documenti assolutamente falsi: a suo carico c'era anche un decreto di allontanamento della Questura di Pesaro.

Le parole del dirigente della Polaria di Treviso, Stefania Niro.


Galleria fotograficaGalleria fotografica