Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Treviso, in questo periodo 8mila passeggeri al giorno, superlavoro per la polizia

FIGLI SENZA PASSAPORTO, VACANZE ROVINATE PER 15 FAMIGLIE

Nuova normativa da giugno non ben recepita, disagi al "Canova"


TREVISO - (nc) Quindici famiglie che volevano partire per le ferie con i figli, dall'aeroporto Canova di Treviso, costrette a posticipare o annullare le ferie. Vacanze rovinate a causa di una fatale dimenticanza cioè non aver provveduto a fornire ai figli minorenni il passaporto o una carta di identità valida per l'espatrio come stabilito da una recente normativa entrata in vigore nel giugno scorso. Così spesso le compagnie low cost, seguendo in modo ferreo il regolamento, sono costrette a respingere i passeggeri: è successo ad almeno 15 nuclei famigliari. Non è sempre facile per la polizia aeroportuale che sorveglia lo scalo trevigiano dirimere e calmare la rabbia dei vacanzieri. Al Canova siamo nel periodo di massima affluenza dell'anno: giornalmente sono 7.500-8.500 i passeggeri che quotidianamente arrivano e partono con oltre 30 voli al giorno.

In chiaro aumento furti e smarrimenti, in media almeno due al giorno. I viaggiatori vengono spesso derubati o abbandonano per dimenticanza un po' di tutto, dal portafogli al cellulare ma anche documenti, pc portatili che sono talvolta rinvenuti anche nella sala che accoglie i passeggeri qualche minuto prima dell'imbarco. Grande l'attenzione degli agenti per il controllo dei documenti, sia per i voli extra-Schengen che per le tratte comunitarie o italiane con ben 25 viaggiatori irregolari fermati alla partenza ed una decina respinti dopo essere atterrati a Treviso. Tra i casi più eclatanti c'è quello di un nigeriano di 34 anni fermato con tutti i documenti assolutamente falsi: a suo carico c'era anche un decreto di allontanamento della Questura di Pesaro.

Le parole del dirigente della Polaria di Treviso, Stefania Niro.


Galleria fotograficaGalleria fotografica