Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/217: IL GOLF FINALMENTE VA IN TELEVISIONE

Sul campo di Ca' della Nave registrata la trasmissione di Bucarelli e Lanza


MARTELLAGO - È ben noto il disappunto del golfista che non è abbonato Sky, per non aver l’opportunità di vedere in chiaro le partite di golf nei programmi nazionali, seppur costretto a pagare il canone Rai. Non saprei a cosa ascrivere questo svantaggio sulla testa degli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cancelleria, casalinghi ed elettronica con il marchio CE "taroccato"

GIOCATTOLI CINESI CONTRAFFATTI MAXI-SEQUESTRO A CASIER

Vasta operazione della Gdf di Giulianova, indaga la procura di Teramo


CASIER - Coinvolge anche la Marca la vasta operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Giulianova che ha portato al sequestro di oltre 4 milioni di articoli, tutti provenienti dalla Repubblica Popolare Cinese, con la marcatura CE contraffatta: si tratta di giocattoli, prodotti di cancelleria, casalinghi ed articoli elettronici. Ricostruendo le ramificazioni emerse nel corso dell’indagine, coordinata dalla Procura di Teramo, i finanzieri sono giunti fino a Casier dove sono stati sequestrati importanti quantitativi di merce da destinare al mercato nazionale. L'operazione ha portato alla denuncia di sei persone coinvolte a vario titolo in quella che è risultata una filiera del falso che ha interessato tutto il territorio nazionale.