Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Concentrare le risorse su energie alternative e welfare"

"PUNTARE SULLO SVILUPPO SOSTENIBILE": LA CGIL CHIAMA A RACCOLTA I COMUNI

Barbiero propone un tavolo con sindacati, imprese ed istituzioni


TREVISO - Un tavolo con sindaci, associazioni di categoria, organizzazioni sindacali per un nuovo piano di crescita della Marca Trevigiana. E' l'appello lanciato da Paolino Barbiero, segretario provinciale della Cgil, durante l'attivo degli oltre 500 delegati del sindacato. All'incontro erano stati invitati anche tutti i sindaci della provincia: ha risposto una decina di amministratori locali. Barbiero, però, non demorde e invita ufficialmente i diversi attori sociali ad una riunione a settembre per mettere punto una serie di iniziative concrete per lo sviluppo sostenibile. La premessa, secondo la Cgil, è quella di evitare la dispersione di risorse pubbliche, che seppur in misura inferiore sono ancora disponibili, ma di definire due o tre settori ritenuti strategici a livello locale e su quelli concentrare gli sforzi: dai rifiuti e dal ciclo integrato dell'acqua, al trasporto locale, al welfare. Come ribadisce Giacomo Vendrame, della segreteria provinciale del sindacato.