Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, i controlli: storditore elettrico sequestrato ad un afghano

"SONO PARENTE DI UN MAGISTRATO" DENUNCIATO 46ENNE BELLUNESE

Tensione in serata al Bingo di via Terraglio, interviene la polizia


TREVISO - Quando gli agenti hanno chiesto semplicemente i documenti per un controllo, lui, un 46enne bellunese, non ci ha visto più ed ha cominciato ad insultare pesantemente i poliziotti. Tensione nella serata di giovedì all'interno della sala Bingo di via Terraglio a Treviso. L'uomo denunciato per resistenza a pubblico ufficiale ed essersi rifiutato di dare le proprie generalità potrebbe venire indagato anche per millantato credito. Tra le tante frasi ed insulti verbalizzati dagli agenti ce n'è una in cui il 46enne dice di essere parente di un noto magistrato di Treviso. Sono in corso le verifiche del caso.

Storditore elettrico in auto. All'interno della sua auto aveva un “teaser”, uno storditore elettrico illegale nel nostro paese e molto pericoloso soprattutto se chi ne viene colpito ha cardiopatie: una scossa può anche provocare la morte. Per questo motivo un 26enne afghano residente a Padova, fermato per un controllo dalla polizia giovedì sera lungo viale Cairoli, è stato denunciato. Con il giovane a bordo del mezzo, una Mercedes nera, era presente anche una connazionale di 22 anni.

Cerca di rubare la bici: pensava fosse sua. Completamente ubriaco ha scavalcato il cancello di un condominio di viale Cairoli ed ha tentato di rubare una bici: pensava fosse la stessa che gli era stata portata via qualche giorno fa. E' questo quanto ha cercato di sostenere un 30enne quando la polizia, su segnalazione di una guardia giurata della Compiano, lo ha bloccato. Per il giovane è scattata una denuncia per tentato furto oltre al pagamento di un'ammenda per ubriachezza molesta. Sequestrato anche un grammo di hashish che il ragazzo teneva in tasca.

Ruba arachidi al Pam, sarà espulso. Paga alla cassa due bottiglie di vino e cerca invece di rubare una piccola scatola di arachidi del valore di tre euro. L'insignificante furto, commesso al Pam di via Zorzetto nella serata di di giovedì, costerà caro ad 47enne originario della Costa d'Avorio. L'uomo, fermato dai carabinieri, è stato denunciato per furto e risultava irregolare: per lui ora si profila l'espulsione.