Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il giovane beccato dalla squadra Mobile di Treviso mentre guidava per Mansuč

TRE CHILI DI MARIJUANA IN AUTO, ARRESTATO UN RAGAZZO DI 21 ANNI

La droga era nascosta in un trolley all'interno del bagagliaio


MANSUE' – (gp) Un servizio di controllo per debellare il fenomeno di rapine e furti in abitazione a Mansuè si è trasformato per la Squadra Mobile di Treviso in una vera e propria operazione antidroga. A finire in manette, dopo essere stato scoperto con poco più di tre chilogrammi di marijuana, un ragazzo albanese di 21 anni, incensurato e insospettabile. Gli uomini della mobile trevigiana, impegnati in indagini contro reati predatori nel paese, hanno notato una Volkswagen Polo grigia aggirarsi sospetta per le vie di Mansuè. I poliziotti hanno così deciso di fermare la vettura per un semplice controllo. Sotto il tappetino del lato passeggero però hanno subito notato un marsupio militare. All'interno c'erano cinque buste di marijuana, per un totale di pochi grammi. Ma l'atteggiamento nervoso del 21enne ha spinto gli agenti della squadra mobile a guardare anche nel portabagagli dell'auto, all'interno del quale è stato trovato un trolley che conteneva dei sacchi neri. Dentro c'erano poco più di tre chilogrammi di marijuana. Nonostante il giovane non avesse precedenti penali alle spalle, vista l'ingente quantità di droga per lui sono scattate le manette. Al momento si trova nel carcere di Santa Bona a disposizione dell'autorità giudiziaria.