Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Attimi di paura tra decine di turisti diretti in Croazia lungo l'autostrada A4 a Cessalto

FUGA DI GAS ALLA CALSTORTA SUD, EVACUATA L'AREA DI SERVIZIO

L'allarme lanciato dalla Stradale di San Doną, la prima a intervenire


CESSALTO – (gp) Attimi di paura per un'improvvisa fuga di gpl liquido presso l'area di servizio Calstorta sud lungo l'autostrada A4, tra San Donà e Cessalto in direzione Trieste. A causare la fuoriuscita di gas è stato con ogni probabilità il malfunzionamento di qualche valvola. Un incidente senza conseguenze, ma che ha gettato nel panico decine di automobilisti che affollavano il tratto autostradale per recarsi in Croazia a trascorrere le vacanze. Il rischio esplosione infatti era alto e soltanto il pronto intervento della polizia stradale di San Donà prima, e dei vigili del fuoco di Motta di Livenza e di Mestre poi, ha scongiurato il peggio. Interrotto il rifornimento dei mezzi, la polizia ha dato l'ordine di evacuazione dell'area di servizio. Poi, dopo circa un'ora di lavoro, vigili del fuoco e tecnici sono riusciti a intercettare le valvole dalle quali si era prodotta la fuga di gas e a rimettere in sicurezza l'impianto.