Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Via Roma, incontro organizzato su Facebook, sala operativa lancia l'allarme

GIOVANE TROPPO "CORTEGGIATO" RAGAZZI SI AFFRONTANO A TREVISO

Trevigiani contro pordenonesi, deve intervenire la polizia


TREVISO - (nc) Un'ottantina di ragazzini, quasi tutti minorenni, radunati nei pressi di via Roma per un'accesa discussione: il particolare “incontro” è avvenuto nel pomeriggio di sabato scorso ed ha costretto la polizia ad intervenire per evitare che la situazione degenerasse. I giovanissimi, alla vista delle volanti, si sono dileguati. I pochi rimasti hanno raccontato agli agenti il motivo di quello strano ritrovo tra due gruppi di amici, in parte trevigiani, in parte pordenonesi.

Questi ultimi sarebbero scesi nella Marca per regolare i conti con uno straniero di appena 14 anni. Il giovane ha come unica colpa quello di essere avvenente tanto che molte ragazzine pordenonesi non farebbero che fargli la corte e scrivergli frasi amorose sul proprio profilo di Facebook. Proprio questo non sarebbe andato giù ai ragazzi di Pordenone che si sentivano in qualche modo messi in second'ordine. Da qui la sfida: un incontro a Treviso organizzato sempre via Facebook. E così è stato.