Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Bilancio della Gdf di Treviso, prestazioni agevolate: una su quattro è falsa

IN SETTE MESI SCOPERTI NELLA MARCA 1030 "FURBETTI"

E' il dato più elevato nel Veneto, frode all'Erario di 891mila euro


TREVISO - (nc) Un esercito di 1030 furbetti, esentati dal pagamento del ticket sanitario: tanti sono i trevigiani scoperti da gennaio a fine luglio dalla Guardia di Finanza di Treviso. A livello regionale si tratta del dato più alto in assoluto; complessivamente a livello veneto si tratta di una frode al servizio sanitario da 891mila euro. In tutta la regione sono state invece 34 le frodi agli enti previdenziali di cui solamente un caso segnalato nella Marca. L'attività delle fiamme gialle ha visto la collaborazione con diversi enti come Inps, Inail, Regioni, Comuni, Università e Ater.

In tutto il Veneto sono stati 400 i controlli per verificare le prestazioni agevolate: complessivamente 100 persone, una su quattro, non ne avevano diritto. Per quanto riguarda le truffe agli enti previdenziali le truffe accertate ammontano ad oltre 1,5 milioni di euro. Tra questi, oltre ad alcuni finti invalidi, ci sono anche alcuni trevigiani emigrati all'estero che continuano a percepire l'assegno sociale in Italia.