Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/217: IL GOLF FINALMENTE VA IN TELEVISIONE

Sul campo di Ca' della Nave registrata la trasmissione di Bucarelli e Lanza


MARTELLAGO - È ben noto il disappunto del golfista che non è abbonato Sky, per non aver l’opportunità di vedere in chiaro le partite di golf nei programmi nazionali, seppur costretto a pagare il canone Rai. Non saprei a cosa ascrivere questo svantaggio sulla testa degli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dosson di Casier: niente incasso, nello zainetto solo 80 euro

RITROVATA BRUCIATA LA MOTO DELLA RAPINA AL BENZINAIO

I malviventi fuggiti su unaa Triumph rubata e poi data alle fiamme


CASIER - Ritrovata carbonizzata la motocicletta su cui i due malviventi sono fuggiti, dopo la rapina ai danni di Attilio Gobbetto, benzinaio trevigiano: la Triumph Speedtriple era stata rubata lo scorso 8 agosto a Milano. Provento di furto anche la targa, sottratta da un altro mezzo a Venezia. Dopo averla abbandonata, i rapinatori hanno dato fuoco alla moto. I due martedì sera hanno atteso il benzinaio sotto casa, in via Maffioli 8, al rientro dal lavoro e, mentre stava parcheggiando, con la minaccia delle pistole, si sono fatti consegnare lo zainetto che teneva accando a lui sul sedile dell'auto. Probabilmente pensavano contenesse l'incasso della giornata del distributore: in realtà all'interno c'erano 80 euro e i documenti dell'uomo. I carabinieri stanno indagando sul fatto e sarebbero sulle tracce di alcuni nomadi.

Galleria fotograficaGalleria fotografica