Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dosson di Casier: niente incasso, nello zainetto solo 80 euro

RITROVATA BRUCIATA LA MOTO DELLA RAPINA AL BENZINAIO

I malviventi fuggiti su unaa Triumph rubata e poi data alle fiamme


CASIER - Ritrovata carbonizzata la motocicletta su cui i due malviventi sono fuggiti, dopo la rapina ai danni di Attilio Gobbetto, benzinaio trevigiano: la Triumph Speedtriple era stata rubata lo scorso 8 agosto a Milano. Provento di furto anche la targa, sottratta da un altro mezzo a Venezia. Dopo averla abbandonata, i rapinatori hanno dato fuoco alla moto. I due martedì sera hanno atteso il benzinaio sotto casa, in via Maffioli 8, al rientro dal lavoro e, mentre stava parcheggiando, con la minaccia delle pistole, si sono fatti consegnare lo zainetto che teneva accando a lui sul sedile dell'auto. Probabilmente pensavano contenesse l'incasso della giornata del distributore: in realtà all'interno c'erano 80 euro e i documenti dell'uomo. I carabinieri stanno indagando sul fatto e sarebbero sulle tracce di alcuni nomadi.

Galleria fotograficaGalleria fotografica