Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, il bilancio a tinte fosche della Cna, in attesa di un autunno "caldissimo"

CRISI NON SI FERMA, SPARITE 445 IMPRESE E 1000 LAVORATORI IN MOBILITÀ

Crollano manifatturiero ed edilizia nei mesi di luglio e agosto


TREVISO - Meno 445 imprese artigiane rispetto lo stesso periodo dell’anno scorso e 1000 nuovi lavoratori messi in mobilità nei mesi di luglio e agosto. Riduzione di imprese e occupati e calo della produzione soprattutto nel manifatturiero e nell’edilizia: il quadro economico e sociale per l’autunno è fosco, con un preoccupante allargamento della dimensione sociale della crisi. Alla ripresa delle attività dopo la pausa estiva, la Cna di Treviso misura il polso della situazione sulla base degli indicatori a disposizione, a volte contraddittori, ma soprattutto, in base agli umori dei propri associati. «La recessione iniziata l’anno scorso continua a colpire imprese e lavoro con forte intensità – afferma Giuliano Rosolen, direttore provinciale dell’Associazione artigiana - e solo qualche banca locale festeggia risultati positivi, ottenuti anche facendo pagare a caro prezzo il costo del denaro alle imprese». A queste performance economiche non positive hanno contribuito il rallentamento dell’economia mondiale, che fa sentire il suo peso in una provincia come la Marca Trevigiana fortemente orientata all’export, e naturalmente la crisi dell’euro, che ha fatto salire il costo del denaro e ridottola disponibilità di credito soprattutto alle micro imprese.