Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conegliano, i tagli da 20 e 50 euro i più diffusi dai falsari

BANCONOTE FALSE, È ALLARME

Due persone denunciate dalla polizia per aver speso soldi contraffatti


CONEGLIANO - L'utilizzo di banconote false sta avendo in questo periodo una pesante recrudescenza: questo è quanto emerge dalle ultime attività investigative svolte dal Commissariato di Conegliano. Sono i tagli da 20 e 50 euro i più “gettonati” dai falsari e molti, inconsciamente, possono avere nel proprio portafogli denaro contraffatto. E' il caso probabilmente di un cittadino cinese ed uno italiano residenti a Conegliano che sono stati entrambi denunciati per spendita di banconote false. Entrambi hanno utilizzato carta moneta “tarocca” per fare la spesa.
Ubriaco si scatena contro la polizia. Un camerunense di 32 anni è stato arrestato sabato scorso dalla polizia a Conegliano per resistenza a pubblico ufficiale. L'africano, completamente ubriaco, si aggirava nei pressi del mobilificio “Semeraro” e cercava di fermare la corsa delle automobili, rischiando di essere investito. Sul posto è arrivata una pattuglia del Commissariato di Conegliano: l'uomo si è defilato, si è diretto nel cortile interno al mobilificio per poi raggiungere via Manin dove vive una folta comunità camerunense. Malgrado il tentativo di calmare il 32enne questi ha danneggiato l'auto di servizio e malmenato i poliziotti. Per lui inevitabili le manette.