Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Treviso, la polizia stradale continua la caccia al pirata: "Indagine ad oltranza"

"NON FUGGIRE, NON INGANNARE TE STESSO, HAI UCCISO UNA MAMMA"

Funerali a Monigo di Lucia Cendron, l'omelia di don Artemio favaro


TREVISO - “L'attività è sistematica, non ci fermiamo, l'indagine va avanti ad oltranza”: con queste parole il comandante della polizia stradale di Treviso, Alessandro De Ruosi annuncia che proseguiranno le ricerche del pirata che in sella ad un Ciao Piaggio ha travolto ed ucciso Lucia Cendron, lo scorso 29 agosto, in via dei Brilli a Quinto di Treviso. Oggi a Monigo si sono intanto svolti i funerali della dirigente sanitaria 57enne: presenti 200 persone, in prima fila i figli Elena e Dario ed il marito. Ad officiare le esequie, don Giuseppe Durigon mentre a pronunciare l'omelia è stato il parroco di Quinto, don Artemio Favaro che si è immedesimato nella vittima, indirizzando un appello all'uomo che ne ha provocato la morte. “Mi hai ucciso -ha detto il sacerdote- hai spezzato la mia vita, non volevi farlo lo so, è stato un incidente. Ti chiedo di gettare la maschera, non fuggire, non ingannare te stesso, hai ucciso una mamma, non vivere con questo peso tutta la vita, consegnati, più aspetti peggio è, se hai un briciolo di umanità”. Ai nostri microfoni l'appello del sindaco, Mauro Dal Zilio.