Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/217: IL GOLF FINALMENTE VA IN TELEVISIONE

Sul campo di Ca' della Nave registrata la trasmissione di Bucarelli e Lanza


MARTELLAGO - È ben noto il disappunto del golfista che non è abbonato Sky, per non aver l’opportunità di vedere in chiaro le partite di golf nei programmi nazionali, seppur costretto a pagare il canone Rai. Non saprei a cosa ascrivere questo svantaggio sulla testa degli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Pienone alla festa del Carroccio per il segretario nazionale

MARONI: "ANCHE PER LE COMUNALI DI TREVISO IL MODELLO VERONA"

Il leader padano lancia la formula Lega più civiche


TREVISO - (mz) Modello Verona anche per Treviso. Roberto Maroni non nasconde la sua predilezione per un candidato sostenuto dalla Lega e da una serie di liste di civiche, formula che ha portato al successo Flavio Tosi nel capoluogo scaligero. Il segretario nazionale della Lega, però, si affretta a precisare che deciderà la segreteria trevigiana. Per il comizio del leader del Carroccio, c’è il pienone a Prato della Fiera, tanto che gli organizzatori della circoscrizione di Treviso devono aggiungere tavoli e chiedere ai presenti di stringere.

Maroni arriva da Oderzo, accompagnato da Flavio Tosi. Il segretario regionale apre il suo intervento sottolineando “siamo nella culla della Lega, dove è nato tutto”. Sul palco il capogruppo alla Camera Gianpaolo Dozzo, i parlamentari trevigiani e veneti, il sindaco Gian Paolo Gobbo, Giancarlo Gentilini, il governatore Luca Zaia. Il presidente della Regione non è contento dell’applauso per l’ex ministro della platea e scherza: “Sappiamo fare di meglio, dimostriamo che i veneti sono meglio dei lombardi”. Quando, invece, cita Napolitano, in visita a Mestre, i fischi si sentono benissimo. Poi tocca a Maroni: critiche a “FalliMonti”: ha fallito, deve riconoscerlo e andare a casa”, slogan “Prima il Nord”, rassicurazioni sull’unità della Lega, pur riconoscendo che “negli ultimi mesi abbiamo vissuto tutti con dolore”.

Ai nostri microfoni, le parole di Roberto Maroni, segretario nazionale della Lega Nord.


Galleria fotograficaGalleria fotografica