Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Pienone alla festa del Carroccio per il segretario nazionale

MARONI: "ANCHE PER LE COMUNALI DI TREVISO IL MODELLO VERONA"

Il leader padano lancia la formula Lega più civiche


TREVISO - (mz) Modello Verona anche per Treviso. Roberto Maroni non nasconde la sua predilezione per un candidato sostenuto dalla Lega e da una serie di liste di civiche, formula che ha portato al successo Flavio Tosi nel capoluogo scaligero. Il segretario nazionale della Lega, però, si affretta a precisare che deciderà la segreteria trevigiana. Per il comizio del leader del Carroccio, c’è il pienone a Prato della Fiera, tanto che gli organizzatori della circoscrizione di Treviso devono aggiungere tavoli e chiedere ai presenti di stringere.

Maroni arriva da Oderzo, accompagnato da Flavio Tosi. Il segretario regionale apre il suo intervento sottolineando “siamo nella culla della Lega, dove è nato tutto”. Sul palco il capogruppo alla Camera Gianpaolo Dozzo, i parlamentari trevigiani e veneti, il sindaco Gian Paolo Gobbo, Giancarlo Gentilini, il governatore Luca Zaia. Il presidente della Regione non è contento dell’applauso per l’ex ministro della platea e scherza: “Sappiamo fare di meglio, dimostriamo che i veneti sono meglio dei lombardi”. Quando, invece, cita Napolitano, in visita a Mestre, i fischi si sentono benissimo. Poi tocca a Maroni: critiche a “FalliMonti”: ha fallito, deve riconoscerlo e andare a casa”, slogan “Prima il Nord”, rassicurazioni sull’unità della Lega, pur riconoscendo che “negli ultimi mesi abbiamo vissuto tutti con dolore”.

Ai nostri microfoni, le parole di Roberto Maroni, segretario nazionale della Lega Nord.


Galleria fotograficaGalleria fotografica