Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Durante la rassegna controlli anche unità cinofile delle Fiamme Gialle

SERATA A BASE DI ROCK E SBALLO, 21 RAGAZZI FERMATI CON DROGA

Bloccati dalla Polizia mentre andavano all'Home Festival


TREVISO - Il programma con ogni probabilità era questo: ritrovarsi con gli amici al concerto, ascoltare un po' di musica e fumarsi insieme una “canna”. Peccato per loro siano finiti nei controlli delle forze dell'ordine: 15 giovani sono stati sorpresi al'Home festival dalla Guardia di Finanza, durante dei controlli con i cani antidroga, in possesso di marijuana, hashish e cocaina: in totale 30 grammi di sostanze illegali. Altri sei sono stai fermati ad un posto di blocco della Polizia, mentre si recavano al mega concerto. In questi giorni è in corso di svolgimento, nell'area della Dogana, l'Home Festival, kermesse di gruppi musicali, che attira migliaia di giovani e giovanissimi. Il rischio, come sempre in manifestazioni simili, è che qualcuno cerchi di approfittarne. Per questo la Polizia ha disposto una serie di controlli, per prevenire problemi di sicurezza durante i concerti, ma soprattutto per evitare che alcuni, finito lo spettacolo, si mettano alla guida in condizioni alterate, con le possibili conseguenze per la circolazione. La pattuglia appostata nei pressi della rotonda del mercato ortofrutticolo, tra le 21 e le 23.30, ha fermato numerose auto dirette verso la vicina area del festival. A sei ragazzi dai 25 ai 20 anni, residenti a Treviso, Villorba e Volpago, a bordo di macchine diverse, sono stati sequestrati nel complesso 10 grammi di sostanza stupefacente. Nessuno dei giovani coinvolti era alla guida sotto l'effetto della droga, ma sono stati tutti segnalati alla Prefettura come assuntori. 

Dagli organizzatori della rassegna trevigiana arrivano i ringraziamenti alle forze dell'ordine per il contributo ad uno svolgimento del festival nella piena legalità: “Condanniamo ogni atteggiamento irresponsabile da parte di chi vi partecipa: chi non rispetta le leggi, chi sporca o si comporta in modo sconveniente non merita un evento di questo genere, il più grande festival gratuito d’Italia - si legge in una nota della direzione -. Inoltre, chiediamo un sempre maggior contributo in termini di collaborazione agli enti che regolano il territorio: quando si creano piccole “città”, come avviene in questi giorni in Dogana, serve che ognuno faccia la sua parte per gestire al meglio ordine pubblico, traffico e ogni altro risvolto sociale di un popolo che si muove per seguire un evento che porta lustro a tutta la provincia di Treviso e al Veneto intero”.

La Questura rafforzerà la sorveglianza nelle serate di oggi e domani, quando all'Home sono previste le esibizioni dei gruppi di maggiori richiamo, rispettivamente Afterhours e Subsonica, e il conseguente maggior afflusso di pubblico. Altri controlli saranno effettuati anche dai carabinieri. Per garantire la tranquillità di chi vuole divertirsi sono con della bella musica.