Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Casala sul Sile, l'episodio domenica pomeriggio, indagano i carabinieri

EROINA PARTY, RAGAZZA IN OVERDOSE

Malore per una 18enne, al festino anche il fidanzato ed un'altra coppia


CASALE SUL SILE - Un droga party che poteva finire in tragedia con una 18enne che è finita in overdose. E' successo domenica, nel tardo pomeriggio a Casale sul Sile. A partecipare al festino, iniettandosi in vena la sostanza, erano presenti oltre alla ragazza anche il fidanzato 20enne (i due si erano conosciuti in una comunità di recupero della provincia) che aveva invitato a casa sua anche un'altra coppia di tossicodipendenti. Dopo essersi iniettati la dose la giovane inizia a sentirsi male; vista la malparata il fidanzato ha subito avvertito il Suem118 mentre gli amici si sono dileguati, temendo conseguenze. La ragazza si è fortunatamente subito ripresa una volta giunta al pronto soccorso; in serata è stata dimessa. Sull'episodio indagano i carabinieri. Non si esclude infatti che la dose assunta dalla ragazza possa essere stata “tagliata male” dal pusher a cui i giovani si erano rivolti: le dosi erano state acquistate a Bologna.