Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il patron dell'albergo ha annunciato la chiusura a causa delle imposte

"CARLETTO" DA QUATTRO ANNI NON PAGHEREBBE LA TASSA SUI RIFIUTI

L'assessore Zugno accusa di morosità lo storico hotel


TREVISO - L'hotel Carletto non avrebbe pagato le ultime quattro annate della tassa sui rifiuti. Il proprietario dello storico albergo trevigiano ha annunciato l'intenzione di chiudere l'attività, dopo cinquant'anni, anche a causa della pressione fiscale ormai insostenibile e tra gli esempi più onerosi citava l'imposta sulla spazzatura. Accuse poco gradite dall'assessore al Bilancio del Comune di Treviso, Fulvio Zugno, che rivela come la struttura ricettiva sia morosa dal 2009 riguardo alla Tia. Non solo il titolare aveva denunciato di versare bollette per l'immondizia da 27mila euro all'anno, ma Zugno smentisce l'albergatore: quella cifra, secondo l'assessore, era stata richiesta solo una volta nel 2004, quando "Carletto" era stato classificato come ristorante, categoria che, producendo molti più rifiuti, ha indicatori maggiori. L'errore era stato, però, prontamente corretto e la "richiesta" del Comune abbassata a circa diecimila euro. Importo che poi, con lievi variazioni, è stato fatturato anche per tutti gli anni a seguire.