Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'allarme disoccupazione lanciato dalla Cisl di Treviso

NELLA MARCA 673 LICENZIATI AL MESE DALL'INIZIO DELL'ANNO

Record di richieste al centro per l'impiego: 3.304 in otto mesi


TREVISO - 5.384 licenziamenti dall’inizio dell’anno, con una media di 673 lavoratori messi in mobilità ogni mese in provincia di Treviso e un livello di sofferenza elevatissimo nelle piccole imprese. La Cisl di Treviso lancia un nuovo allarme sulla disoccupazione nella Marca trevigiana. Sono ben 3.766 i lavoratori delle piccole imprese che hanno perso il lavoro nei primi 8 mesi dell’anno; 1.618 i lavoratori messi in mobilità dalle grandi aziende. Nei mesi di luglio e agosto sono stati persi 1.087 posti di lavoro.  “Purtroppo - commenta Alfio Calvagna, segretario della Cisl di Treviso - si conferma la previsione pessimistica che avevamo fatto lo scorso luglio, cioè la chiusura del 2012 con circa 8.000 licenziamenti”. La cassa integrazione, nel mese di agosto, ha registrato una forte diminuzione (-88% per la Cig ordinaria, -64% per la straordinaria, -32% per la Cig in deroga per un totale di 942.896 ore richieste e autorizzate). Ma c’è un altro dato particolarmente preoccupante, ed è quello che riguarda le dichiarazioni di immediata disponibilità a lavorare rilasciate nel mese di agosto: sono ben 3.304, contro i 1.900 di luglio e i 1.662 di giugno, i lavoratori che nel solo mese di agosto si sono recati agli sportelli del Centro per l’impiego della Provincia per dare la propria immediata disponibilità a lavorare. “Un dato così alto - afferma il segretario della Cisl - non s’era mai registrato in provincia di Treviso: il record risaliva al mese di gennaio, ma comunque era pari a 2.911 dichiarazioni. A pesare su questo numero ci sono i lavoratori delle piccole imprese industriali e artigiane prevalentemente dei settori manifatturieri tradizionali e dell’edilizia, che è il comparto ad oggi più pesantemente colpito dalla crisi”.