Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In due a processo per aver affittato due appartamenti a trans e lucciole

UN ALTRO GIRO DI PROSTITUZIONE NEL RESIDENCE A LUCI ROSSE

Nel mirino le abitazioni di piazza Europa Unita a Castelfranco


CASTELFRANCO VENETO - (gp) Ancora una volta il residence alle Logge finisce per far parlare di sé. Dopo l'omicidio di Aline, al secolo Mateus Da Silva Ribeiro, il transessuale 24enne soffocato nel gennaio 2009 da Harouna Bance (28enne del Burkina Faso condannato a 16 anni di carcere), l'incendio dell'agosto 2010 del sexy shop Donna di Kuori, e i controlli dei carabinieri contro il fenomeno dell'immigrazione clandestina, il complesso residenziale di piazza Europa Unita finisce in tribunale per una vicenda legata alla prostituzione. Con l'accusa di favoreggiamento infatti sono finiti di fronte al collegio dei giudici del tribunale di Treviso un 45enne di Volpago del Montello e una 40enne di origini brasiliane residente a Castelfranco Veneto. Secondo l'accusa i due, in accordo tra loro, tra il novembre del 2009 e il gennaio 2010, avrebbero messo a disposizione di un paio di transessuali e di diverse prostitute due appartamenti siti proprio in piazza Europa Unita, ai civici 5 e 47. Stando alle indagini il via vai di persone che frequentavano quelle stanze a luci rosse aveva insospettito alcuni residenti che avevano messo in allarme le forze dell'ordine. Scoperto il giro di prostituzione in casa, gli inquirenti erano poi risaliti ai due imputati che avevano concesso gli spazi. Accusati di favoreggiamento della prostituzione, dovranno tornare di fronte ai giudici il prossimo 26 marzo.