Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Istrana, la scorsa notte blitz in tre laboratori, su 13 operai 5 erano in nero

LABORATORI CINESI IN CRISI: È FUGA VERSO LA SPAGNA

Il fenomeno provocato da crisi e i controlli pressanti della polizia


ISTRANA - Anche i laboratori cinesi soffrono la crisi e i controlli continui della polizia e così stanno lentamente migrando verso la Spagna. A segnalare la nuova tendenza è la Questura di Treviso che da anni segue il fenomeno degli opifici asiatici, una vera e propria piaga per l'economia trevigiana. La scorsa notte la task force, creata dal questore  Carmine Damiano e composta da polizia, guardia di finanza, vigili del fuoco, Inps, Inail e direzione territoriale del lavoro hanno passato al setaccio tre laboratori cinesi. Ad Altivole controllato una ditta di confezioni mentre ad Istrana il blitz è avvenuto all'interno di un'azienda che si occupa della realizzazione di mosaici per l'edilizia e in un opificio impegnato nell'assemblaggio di lampadari e nella realizzazione di astucci per note griffe. Su 31 lavoratori trovati ben 5 erano in nero tra cui anche uno studente 18enne da appena sei mesi in Italia. Sospesa l'attività di entrambi i laboratori di Istrana che saranno costretti a pagare una multa di circa 20.500 euro per riavviare l'attività. "I numerosi controlli congiunti effettuati in questo periodo - ha commentato il questore di Treviso, Carmine Damiano- hanno portato, insieme ad altre cause congiunturali, allo spostamento di questo tipo di attività in Spagna".