Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Valdobbiadene, nel mirino dello straniero un 19enne: "O paghi o ti picchio"

COSTRETTO A DERUBARE LA MADRE PER PAGARE IL "PIZZO" ALL'ESTORSORE

Arrestato dai carabinieri 21enne marocchino ed un complice


VALDOBBIADENE - Per tutta l'estate era finito sotto scacco, soggiogato da un marocchino di 21 anni a cui doveva consegnare soldi per non essere picchiato. Vittima di queste angherie un 19enne di Valdobbiadene che aveva conosciuto il suo aguzzino durante una festa a casa di un'amica. Dalle minacce, attraverso chiamate e sms, l'estorsore è passato in brevissimo tempo alle richieste di denaro: in sette occasioni il 19enne aveva consegnato somme di circa 150 euro, prosciugando il suo già misero conto corrente e, in un'occasione, utilizzando di nascosto il bancomat della madre. Qualche settimana fa il ragazzo non ha più retto alla pressione ed ha confessato tutto. Dopo la denuncia ai carabinieri è stata preparata la trappola in cui, puntualmente, è caduto l'estorsore. Lui ed il 19enne si erano dati appuntamento in un bar di Valdobbiadene per la consegna dell'ennesima somma di denaro: i carabinieri dopo lo scambio hanno arrestato sia il 21enne, Mohamed El Zahiri, sia un complice 29enne. Entrambi si trovano in carcere e devono rispondere di estorsione. L'estorsore che si presentava via sms con il pseudonimo di Maometto, era già stato arrestato nel 2010 quando rapinò con altri nordafricano una coppia di anziani a Feltre.