Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/217: IL GOLF FINALMENTE VA IN TELEVISIONE

Sul campo di Ca' della Nave registrata la trasmissione di Bucarelli e Lanza


MARTELLAGO - È ben noto il disappunto del golfista che non è abbonato Sky, per non aver l’opportunità di vedere in chiaro le partite di golf nei programmi nazionali, seppur costretto a pagare il canone Rai. Non saprei a cosa ascrivere questo svantaggio sulla testa degli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Monastier, fermati con 5 dosi e 500 euro, in un capanno un etto di droga

SPACCIANO MARIJUANA PER PAGARE UN VIAGGIO IN AUSTRALIA

Arrestati due operai di 19 e 20 anni, nella notte il blitz dei carabinieri


MONASTIER - Sognavano di cambiare vita e di volare in Australia: per raccogliere abbastanza soldi non bastava lo stipendio da operai, era necessario trovare un'idea, inventarsi qualcosa. Spacciare marijuana ad esempio. Non si è rivelata un'iniziativa brillante: dopo qualche mese di attività la loro avventura si è chiusa e in malo modo. Un 19enne ed un 20enne di Monastier, entrambi senza nessun precedente, sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di San Biagio. I due giovani sono incappati lunedì, verso le 3.30 di notte, in un controllo di una pattuglia, a due passi dall'abitazione del 20enne: all'interno della loro Golf avevano 5 involucri di marijuana e 515 euro in contanti. In un casolare che si rivelerà poi essere il deposito dei due ragazzi sono stati trovati altri 100 grammi di droga, un bilancino ed un tritatore di sostanze. Secondo quanto gli investigatori sono già riusciti a ricostruire, anche analizzando il traffico telefonico dei pusher, il giro di clienti, tutti molto giovani, era ampio: da San Biagio a Monastier ma anche Roncade e Treviso. Entrambi, ora rinchiusi in una cella del carcere di Santa Bona, hanno cercato di giustificarsi dicendo di voler far “soldi facili” per coronare il loro sogno: trasferirsi in Australia. Ora questo viaggio rischia di essere precluso ad entrambi per sempre. Le parole di Claudio Papagno, comandante dei carabinieri di Treviso.