Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La storia e il programma del festival raccontati da Livio Jacob (Cineteca Friuli)

LE GIORNATE DEL CINEMA MUTO

Al Teatro Verdi di Pordenone dal 6 al 13 ottobre


In un epoca che è prossima a bandire le vecchie “pizze” di film (su pellicola) a favore esclusivamente del digitale, per fortuna si apre una finestra che ci fa fare un passo indietro facendoci scoprire la magia della settima arte come era ai suoi albori: tornano al Teatro Verdi di Pordenone, da sabato 6 al 13 ottobre, “Le Giornate del Cinema Muto”, rassegna cinematografica organizzata dalla Cineteca del Friuli in collaborazione con CinemaZero di Pordenone.

A Buongiorno Veneto Uno, Livio Jacob presidente della Cineteca del Friuli ha raccontato la storia di questo festival oggi di risonanza internazionale, presentandoci alcune delle novità di questa 31^ edizione.

La rassegna riserva quest'anno due omaggi speciali: il primo vuole festeggiare il bicentenario della nascita di Charles Dickens proponendo la più ampia rassegna mai realizzata di film muti su soggetti dickensiani, inclusi i primi due film tratti dalle sue opere, che saranno proiettati per la prima volta dopo oltre un secolo: The Death of Poor Joe di George Albert Smith, e Mr Pickwick's Christmas at Wardle's di Robert Paul, realizzati nel 1900-1901.

Il secondo vuole ricordare con una retrospettiva completa la figura dell'attrice ucraina Anna Sten, che fu portata in America per farne una diva, ma dovette arrendersi a un precoce declino a causa dell'arrivo del sonoro.

Tra le sezioni si conferma l'appuntamento nell'esplorazione del “Canone rivisitato”, che presenta film celebri ma sempre oggetto di rinnovata attenzione e le pellicole “fresche”di recenti restauri (non può mancare un focus sui tesori perduti del cinema italiano). Torna anche lo spazio dedicato ai film di animazione, che quest'anno indagherà le produzioni tedesche del primo dopoguerra.

 

Per i dettagli consultate il sito www.cinetecadelfriuli.org/gcm