Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accusa più lieve ma sonora condanna per il 57enne bergamasco Luciano Nicoli

CON LE RAPINE NON C'ENTRA, 3 ANNI E 9 MESI PER RICETTAZIONE

Alla sbarra per tre colpi in banca a Montebelluna e Mogliano Veneto


TREVISO – (gp) I suoi due presunti complici (Giancarlo Inverardi e Costante Curnis) avevano saldato il conto con la giustizia lo scorso 13 dicembre, rimediando rispettivamente una condanna a sei anni e quattro mesi e a tre anni e sei mesi. Il terzo presunto rapinatore, il 57enne bergamasco Luciano Nicoli, non ha scelto la via del rito abbreviato ma ha preferito affrontare il processo proclamandosi innocente. Difeso dall'avvocato Maria Teresa Sturla, ha avuto ragione: i giudici del tribunale di Treviso la hanno infatti assolto dall'accusa di rapina ma condannato per il più lieve reato di ricettazione, rimediando una pena di tre anni e nove mesi di reclusione. L'uomo non era stato pienamente riconosciuto dalle immagini delle telecamere a circuito chiuso degli istituti di credito colpiti, ma “incastrato” dalle tracce biologiche lasciate nell'auto utilizzata presumibilmente per i colpi e rilevate dal Ris di Parma. Nicoli in quella Fiat Punto c'è stato, ma non si può sapere se abbia o meno partecipato alle tre rapine che gli venivano attribuite. Nel dettaglio all'imputato vengono contestate le rapine alla Cassa di risparmio del Veneto di Montebelluna e Mogliano (30 mila e 11 mila euro), rispettivamente dell'8 gennaio e del 23 marzo 2010 e il colpo all'Antonveneta di Mogliano Veneto del 13 gennaio 2010 (20 mila euro). Il pm Massimo De Bortoli aveva chiesto l'assoluzione per i colpi di gennaio, quelli alla Carive di Montebelluna e all'Antonveneta di Mogliano Veneto, mentre aveva ipotizzato la condanna a sei anni e sei mesi per quella alla Carive di Mogliano Veneto del 23 marzo 2010.