Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'ex ballerina di lap dance accusa Gianni Dal Col di averla maltrattata per mesi

DA INDAGATA A VITTIMA: VICTORIA KARATAIEVA TORNA DAL GIUDICE

La donna lo aveva accoltellato al culmine di una lite


SAN POLO DI PIAVE - (gp) Da indagata a parte offesa. Dopo la derubricazione del reato da tentato omicidio a lesioni gravi, la 31enne Victoria Karataieva è tornata in tribunale per raccontare al gip Elena Rossi le continue vessazioni subite dall'ex compagno Gianni Dal Col. Sentita nel corso di un incidente probatorio assistita dall'avvocato Roberto Uliana, l'ex ballerina di lap dance, finita in cella per aver accoltellato al culmine di una lite il 43enne di San Polo di Piave, ha descritto al giudice il clima casalingo di violenza e minaccia, causato dalla gelosia di lui, che era costretta a sopportare da mesi e che ha portato all'accoltellamento del 13 giugno scorso. L'uomo, molto conosciuto in paese e titolare dell'omonima azienda di famiglia, le avrebbe in più occasioni messo le mani addosso tanto che la 31enne, ancora in sede di interrogatorio, aveva dichiarato che quella del 13 giugno non fu “un'aggressione ma un gesto di difesa”. E poi aggiunse: “Si è vero l'ho accoltellato, ma per disperazione”. Il quadro del rapporto con il compagno sarebbe insomma stato costellato di violenza tanto da portare l'ex lap dancer a non reggere più il comportamento di quello che appariva ai suoi occhi più come un padrone che come un fidanzato. Entrambi indagati dunque, uno per maltrattamenti in famiglia, l'altra per lesioni gravi. Nei giorni scorsi infatti l'ex lap dancer, in seguito ai risultati degli accertamenti medici sulle ferite riportate da Dal Col, si era vista derubricare l'ipotesi accusatoria, circostanza che alleggerisce e non di poco la sua posizione, in attesa che venga chiarita anche quella del suo ex compagno.