Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'imprenditore: "Intollerabile aver perso tre anni prima di decidere"

BARCON, LA GIUNTA DICE NO COLOMBEROTTO: "ANDREMO ALTROVE"

Dodici voti contrari a nove, ora la giunta Quaggiotto traballa


VEDELAGO - Dodici voti contrari, nove favorevoli. Il consiglio comunale di Vedelago ha affossato il progetto del  polo industriale di Barcon che avrebbe dovuto comprendere un mega macello e una cartiera. Sulla decisione la giunta si è spaccata e le conseguenze a livello politico potrebbero essere pesanti: le opposizioni hanno chiesto le dimissioni del sindaco Paolo Quaggiotto, da sempre strenuo difensore delll'operazione. Tra i “franchi tiratori” tre esponenti leghisti tra cui Renzo Franco, ex assessore alla cultura. Lui e molti altri consiglieri sono stati pesantemente apostrofati dal numeroso pubblico di cittadini che ieri sera ha assistito alla seduta.

Loris Colomberotto, patron dell'omonimo gruppo che aveva presentato il progetto, ribadisce però come la struttura sia essenziale alla sua attività. Grazie al nuovo complesso, la sua azienda, specializzata in allevamento, macellazione e vendita di bovini, contava di raddoppiare i 150 addetti attuali nel giro di due-tre anni. "Accettiamo la decisione, ma non possiamo fermarci. Se a Barcon non vogliono questo insediamento, andremo altrove".

Ai nostri microfoni, le parole di Loris Colomberotto, titolare dell'omonimo gruppo della carne.