Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Punteggio troppo pesante, grande reazione trevigiana nella ripresa: da -20 a -6

I FALCHI GALLESI BECCANO I LEONI 38-17 NEL DEBUTTO IN HEINEKEN

Il Marchiol, all'esordio assoluto in Europa, travolto a Bayonne 71-7


SWANSEA La sconfitta era preventivabile ma il punteggio è bugiardo: il Benetton al Liberty Stadium s'è fatto onore: dopo un primo tempo piuttosto sofferto, dove comunque è riuscito a limitare i danni, nella ripresa. sotto 3-23, ha trovato uno straordinario sprazzo con due mete in poco più di un minuto, tornando a -6 e mettendo molta paura agli Ospreys, che però si sono riorganizzati chiudendo in bellezza ed ottenendo la quarta meta e dunque il bonus. Gara giocata sotto la pioggia, era l'esordio in Heineken Cup per Treviso, che non è riuscito a bissare il successo sui gallesi della giornata d'apertura del Rabo Direct: chiaro che i Falchi stavolta avevano una grande voglia di rivincita e l'hanno dimostrato subito, con tanta aggressività e pressione. Il Benetton ha pagato una certa indisciplina (tre gialli) ma hanno recuperato una pedina fondamentale come Vosawai e guardano con serenità al prossimo incontro, sabato a Monigo con il Toulouse.
OSPREYS-BENETTON 38-17
OSPREYS: Fussell; Dirksen, Bishop, Beck, Walker; Biggar, Fotuali'i (st 38' Webb); Thomas, Tipuric, R. Jones; Evans, A.W. Jones (st 36' Stowers); A. Jones (st 17' Jarvis), Hibbard, Bevington (st 25' D.Jones). A disp.: Dwyer, Lewis, Morgan, Isaacs. All. Tandy.
BENETTON TREVISO: McLean; Nitoglia (pt 21' Semenzato), Benvenuti, Sgarbi (st 34' Pratichetti), Iannone; Burton, Botes; Vosawai (st 34' Barbieri), Derbyshire (st 1' Minto), Favaro; Bernabò (st 34' Maistri), Pavanello; Roux (pt 34' Di Santo), Ghiraldini (st 6' Ceccato), De Marchi (st 6' Fernandez-Rouyet). All. Smith.
ARBITRO: Paterson della Federazione Scozzese.
NOTE: pt 16-3; cartellino giallo a: A. Jones (pt 26'), Pavanello (pt 26'), Vosawai (pt 34'), Favaro (st 30'); spettatori: 6000 circa; Heineken Man of the Match: (Ospreys); calciatori: Ospreys 7/8 (Biggar 7/8), Benetton Treviso 3/3 (Burton 3/3); punti in classifica: Ospreys 5, Benetton Treviso 0.
MARCATORI: pt 4' , 8' e 15' Biggar p.; 18' Burton p.; 20' Walker meta tr. Biggar; st 5' Dirksen meta tr. Biggar; 16' Vosawai meta tr. Burton; 18' McLean meta tr. Burton; 24' Biggar p.; 33' Dirksen meta; 40' Beck meta tr. Biggar.

Peggio è andata al Marchiol Mogliano, che al suo debutto assoluto in ambito europeo, è andato a perdere 71-7 a Bayonne nella prima partita della Amlin Cup. 11 mete a una per i francesi: quella trevigiana è stata firmata da Barbini.