Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/244: AUSTRALIA E SUD AFRICA OPEN, DEBACLE AZZURRA

Italiani sottotono negli ultimi due tornei prima delle festività


TREVISO - Due tornei di rilievo dell’European Tour, prima di una breve pausa.  Ad Albany, New Providence, organizzato in combinata tra European Tour e PGA of Australia, si è giocato l’Isps Anda. sul percorso del Royal Pines (par 72) a Benowa, nel Queensland. Montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La reazione di Grigoletto: "Decida da che parte stare"

LE ACCUSE DELLA CALDATO SCUOTONO IL PD TREVIGIANO

La consigliera sconfitta alle primarie: "Nessun aiuto per i miei voti"


TREVISO- Veleni post primarie nel Pd trevigiano. All'indomani della consultazione, Maristella Caldato, uno dei cinque candidati si sfoga su Facebook. Il consigliere comunale scrive che i suoi 592 voti sono stati ottenuti senza l'aiuto di “potentati economici, di ex Dc rispuntati dalle tombe, di minorenni chiamati all'uopo per votare a frotte, dell'apparato del Partito democratico comunale che al 90% ha lavorato per un solo candidato, di un'organizzazione sindacale/di categoria”. Accuse che molti hanno riferito a Giovanni Manildo, vincitore della tornata. Ma che la Caldato, oggi, assicura non essere rivolte ad un concorrente in particolare. Le dichiarazioni del consigliere comunale, però, hanno suscitato non poche reazioni all'interno del Pd di Treviso: questa sera, nel direttivo programmato per l'analisi del voto, si annuncia un teso faccia a faccia. Duro soprattutto, il segretario provinciale Roberto Grigoletto: "Noi non ci permetterremmo di dire che lei è stata votata da chi ha agevolato in questi anni". Prendono le distanze anche i Giovani democratici: Lasciano, purtroppo, l'amaro in bocca le accuse rivolte ai giovani della città per il semplice fatto che abbiano partecipato in modo attivo alla buona riuscita di queste primarie – scrive il segretario provinciale Stefano Pelloni -. Quello che Maristella Caldato e anche altri, con molta malafede, esprimono sulle pagine dei giornali all'indomani di una vittoria di tutti gli elettori del centrosinistrad esta sconcerto perché non si accorge che noi ragazzi siamo stati i primi a organizzare il dibattito con tutti e cinque i candidati, coinvolgendo decine di ragazzi che poi non si sono schierati unitariamente con un unico candidato”.