Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Troppe polemiche e poco valorizzate: me le riprendo"

VIA LE SCULTURE DALLA PESCHERIA LO CHIEDE L'AUTORE DELLE OPERE

Lo scultore Cadavello ritira la donazione dei pesci in ferro battuto


TREVISO - Via i pesci in ferro battuto dall'isola della Pescheria. A chiederlo è lo stesso autore delle sculture, Renato Cadavello, maestro della lavorazione del ferro, allievo di Toni Benetton. L'artista trevigiano vuole riprendersi la carpa e il pesce spada che aveva donato l'anno scorso al Comune: alla base della decisione, come spiega lui stesso, la delusione per le polemiche e le difficoltà legate ad un altra sua creazione, il cosiddetto "Pesce fantastico", a sua volta regalato all'amministrazione comunale per ornare l'area dell'isola della Pescheria. L'opera era stata prima posizionata in un punto ed inaugurata, poi spostata in un altro, poi rimossa del tutto all'improvviso. Era stata accusata di essere troppo stilizzata. Cadavello aveva allora offerto al Comune due scultura più realistiche, collocate in mezzo al Cagnan. Ma ora ci ha ripensato, ritenendo le due realizzazioni, non valorizzate a sufficienza ed ha ritirato la donazione: le opere verranno tolte e restituite. Ma l'artista rilancia anche la questione, già sollevata in città, sul proliferare delle sculture donate da vari soggetti ed accette dall'amministrazione senza una selezione.