Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Castelfranco, l'uomo dopo aver scontato 13 anni in cella era stato espulso

PARTECIPÒ AD UN SEQUESTRO DI PERSONA PIZZICATO IN PIAZZA SERENISSIMA

Fermato Tanko Laurenc, 40 anni: in auto attrezzi da scasso


CASTELFRANCO - Nell'agosto del 1997 era stato arrestato a Monza per aver partecipato ad un sequestro di persona. Dopo aver scontato 13 anni di carcere era stato espulso ma, poco dopo, era ritornato clandestinamente in Italia. Tanko Laurenc, 40enne slavo, è finito ora nuovamente in cella. Ad arrestarlo sono stati i carabinieri del nucleo radiomobile dei carabinieri che hanno fermato nel pomeriggio di ieri l'uomo in piazza Serenissima a Castelfranco. I militari, dopo aver scoperto il “curriculum criminale” del malvivente, gli hanno stretto le manette ai polsi per essere appunto tornato in Italia senza autorizzazione e per possesso di chiavi alterate o grimaldelli. Tanko Laurenc che risultava già espulso nel luglio 2011 da Caserta aveva con sé in auto vari attrezzi da scasso, un passamontagna, guanti, rotoli di nastro isolante: tutto materiale utile per mettere a segno furti o peggio, rapine in casa.

Galleria fotograficaGalleria fotografica