Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Per far capire che, oltre alle lezioni, facciamo molto altro"

NIENTE GITE, RICEVIMENTO GENITORI E ORE DI RECUPERO AL "DUCA"

Protesta degli insegnanti contro le nuove riforme del governo


TREVISO - Gli insegnanti del Duca degli Abruzzi non effettueranno più gite scolastiche e viaggi di istruzione, ricevimenti settimanali dei genitori, lezioni di recupero e assitenti, coordinamento dei consigli di classe, autoaggiornamento e progetti vari. E' una forma di protesta messa in atto dai docenti contro gli ultimi provvedimenti del governo: in particolare la Legge di stabilità che prevede l'incremento dell'orario settimanale dei professori da 18 a 24 ore, a parità di stipendio. Una misura, ribadiscono gli insegnanti, che non tiene conto di come, oltre alle lezioni frontali in classe, comprese nelle 18 ore, vi sia poi una notevole, ulteriore mole di lavoro. Proprio per rendere evidente questo impegno, spesso non conosciuto e considerato, l'assemblea dei docenti dell'ex istituto magistrale di Treviso ha deciso, venerdì scorso, a larghissima maggioranza, di sospendere le attività supplementari, finchè l'esecutivo non rivedrà le normative.