Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Pomini: "Bisogna adattarsi a livelli di consumi più bassi"

UN NEGOZIO TREVIGIANO SU TRE NON ESCLUDE DI DOVER CHIUDERE

L'osservatorio Ascom: le imprese tengono, ma preoccupa il futuro


TREVISO - Oltre un terzo delle imprese trevigiane del commercio ritiene la chiusura una possibilità estrema, ma concreta “se le cose dovessero continuare così”. Per un altro 36% il rischio esiste, ma a tutt'oggi è remoto e solo il 29% lo esclude del tutto. I dati dell'Osservatorio sui consumi del terzo trimestre 2012, promosso dalla Confcommercio di Treviso rivelano un settore in una fase di stallo di cui non si scorge la fine. Come conferma il curatore della ricerca, il sociologo Vittorio Filippi. Le spese si fanno più morigerate: gli spostamenti in auto sono stati ridotti dal 47% del campione; per le vacanze estive il budget è stato meno ricco dello scorso anno per il 52%; gli acquisti impegnativi di beni durevoli vengono posticipati dal 71% del campione. Per 60% dei clienti e il 53% dei negozianti, il 2013 non porterà significativi cambiamenti. Inutile attendersi un ritorno ai livelli del passato, le stesse imprese dovranno dunque adattarsi ai nuovi modelli di consumo, avverte Guido Pomini, presidente provinciale della Confcommercio.