Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Chiediamo limiti alle apertura: anche le commesse hanno una vita privata"

NO AL LAVORO DI DOMENICA: PROTESTA DAVANTI AL CON╚

Manifestazione dei sindacati al centro commerciale di Conegliano


CONEGLIANO - “Anche i commessi/e hanno una vita privata”. E’ questo lo slogan scelto da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil di Treviso per lanciare la manifestazione unitaria contro le aperture festive selvagge e senza regole, in programma questa mattina davanti al centro commerciale Conè di Conegliano. Le sigle sindacali del commercio sono i promotori dell’iniziativa e invitano a manifestare assieme ai loro familiari tutti i lavoratori e le lavoratrici dei negozi, per difendere il diritto al riposo festivo e domenicale. L’appello a partecipare è rivolto anche ai consumatori, potenziali clienti dei negozi aperti la domenica e nei giorni di festa. “Aprire i centri commerciali e i negozi nelle festività, oltre a tutte le domeniche – spiegano Luigino Tasinato della Filcams Cgil, Edoardo Dorella della Fisascat Cisl e Massimo Marchetti della Uiltucs Uil - non aumenta l'occupazione, peggiora le condizioni di chi nei centri commerciali ci lavora e non aumenta le vendite in una condizione di crisi come quella che stiamo vivendo in questi anni”. Le richieste dei sindacati trevigiani del commercio sono precise: una programmazione volta a limitare le aperture domenicali e a prendere in considerazione anche i servizi per le lavoratrici ed i lavoratori del commercio; limiti ad orari di lavoro sempre più lunghi, soprattutto la sera. Per questo, i sindacati chiedono ai Comuni e alla Regione di mettere in campo tutti gli sforzi possibili per avviare un tavolo di confronto con tutte le parti coinvolte (lavoratori, amministrazioni, consumatori e aziende) per una programmazione razionale e limitata delle aperture domenicali nell’interesse di tutti i soggetti.