Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, il blitz dei finanzieri in provincia hanno dato esito negativo

COMPRO-ORO PASSATI AL SETACCIO DALLE FIAMME GIALLE: TRE PERQUISIZIONI

Vasta operazione della Guardia di Finanza di Arezzo e Napoli


TREVISO - Tre negozi di “Compro oro” della Marca, due nel coneglianese ed uno nell'hinterland di Treviso, sono stati perquisiti dalla Guardia di Finanza nell'ambito di un'indagine coordinata dal comando provinciale di Arezzo e di Napoli. Le fiamme gialle hanno eseguito 259 perquisizioni in 11 regioni e sequestrato beni per 163 milioni di euro. Nel mirino delle Fiamme Gialle un'associazione per delinquere implicata nel riciclaggio, ricettazione, frode fiscale ed esercizio abusivo del commercio di oro con ramificazione in dieci regioni italiane, tra cui il Veneto. Le perquisizioni eseguite in provincia di Treviso non avrebbero dato esito positivo. Secondo quanto ricostruito dalle indagini, solo nell'ultimo anno l'organizzazione ha gestito e scambiato 4.500 kg d'oro e 11 mila d'argento per un controvalore di 183.000.000 di euro. In tutto sono ben 118 gli indagati.