Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, il blitz dei finanzieri in provincia hanno dato esito negativo

COMPRO-ORO PASSATI AL SETACCIO DALLE FIAMME GIALLE: TRE PERQUISIZIONI

Vasta operazione della Guardia di Finanza di Arezzo e Napoli


TREVISO - Tre negozi di “Compro oro” della Marca, due nel coneglianese ed uno nell'hinterland di Treviso, sono stati perquisiti dalla Guardia di Finanza nell'ambito di un'indagine coordinata dal comando provinciale di Arezzo e di Napoli. Le fiamme gialle hanno eseguito 259 perquisizioni in 11 regioni e sequestrato beni per 163 milioni di euro. Nel mirino delle Fiamme Gialle un'associazione per delinquere implicata nel riciclaggio, ricettazione, frode fiscale ed esercizio abusivo del commercio di oro con ramificazione in dieci regioni italiane, tra cui il Veneto. Le perquisizioni eseguite in provincia di Treviso non avrebbero dato esito positivo. Secondo quanto ricostruito dalle indagini, solo nell'ultimo anno l'organizzazione ha gestito e scambiato 4.500 kg d'oro e 11 mila d'argento per un controvalore di 183.000.000 di euro. In tutto sono ben 118 gli indagati.