Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, al pupazzo non erano state tolte le batterie: si sentivano mugolli e pianti

"C'╚ UN NEONATO NEL CASSONETTO" MA ERA UN BAMBOLOTTO

Residente di via Castagnole chiama la polizia ieri mattina


TREVISO - "C'è un neonato in un cassonetto": questa la chiamata d'allarme giunta al centralino della Questura nella mattinata di giovedì, poco dopo le 9. A contattare la polizia era stato un residente di via Castagnole a Treviso. Fortunatamente il caso è ben presto rientrato. Gli agenti giunti sul posto hanno immediatamente verificato che si trattava non di un vero neonato ma di un bambolotto, gettato li da qualcuno con le batterie ancora inserite. Lo scherzo di qualche buontempone o una semplice dimenticanza? Questo resterà certamente un mistero. Se voleva essere una burla, seppur di pessimo gusto, è riuscita alla perfezione al suo ideatore. Il residente, passeggiando di buon mattino lungo la strada, ha sentito dei gemiti provenire dal cassonetto: senza neppure controllare cosa effettivamente ci fosse all'interno ha subito avvertito la polizia. Sarebbe stato sufficiente controllarne l'interno per scoprire cosa provocava quel pianto angosciante e quei mugolii, davvero tipici e del tutto simili a quelli emessi solitamente da un neonato.