Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le Fiamme Gialle hanno scoperto bigiotteria e abbigliamento potenzilamente nocivi

BLITZ DELLA FINANZA AL MERCATO: SEQUESTRATI 12 MILA PRODOTTI

Un pakistano di 30 anni rischia una multa superiore ai 30 mila euro


TREVISO – (gp) Blitz della Guardia di Finanza al mercato cittadino di piazzale Burchiellati. Le Fiamme Gialle di Treviso, nell'ambito di una specifica attività svolta in materia di sicurezza dei prodotti e tutela del consumatore, hanno sequestrato oltre 12.000 articoli di bigiotteria ed accessori per l’abbigliamento. I prodotti erano privi delle informazioni sui materiali e sui processi di fabbricazione, in particolare, sulle confezioni e sulle etichette dei beni sottoposti a sequestro, mancavano le indicazioni, in lingua italiana, della denominazione legale o merceologica del prodotto, del nome, della ragione sociale o del marchio del produttore o dell'importatore qualora il prodotto venga realizzato fuori dall'Unione Europea, dell'eventuale presenza di sostanze che possano arrecare danno all'uomo, alle cose o all'ambiente e delle eventuali precauzioni sull'utilizzo del prodotto in condizioni di sicurezza. I prodotti, tutti di origine asiatica e non conformi alla normativa sulla tutela dei consumatori, sono stati sequestrati appunto al mercato settimanale. Il titolare dell’attività, un uomo di circa 30 anni di origine pakistana, è stato segnalato per le violazioni delle disposizioni del Codice del Consumo, per le quali è prevista una sanzione amministrativa che può anche superare i 30 mila euro. Continua dunque incessantemente l’attività di controllo volta alla tutela del Made in Italy e della salute pubblica in quanto gli articoli e gli accessori per l’abbigliamento, se non conformi, possono arrecare seri danni alla salute del compratore a causa della possibile tossicità delle sostanze utilizzate per produrli. Nel mercato nero, infatti, non si ha alcun interesse ad affrontare costi alti di produzione e vengono utilizzati coloranti nocivi, altamente tossici, che rilasciano sostanze che possono costituire un vero e proprio pericolo per il nostro corpo.


Galleria fotograficaGalleria fotografica