Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le Fiamme Gialle hanno scoperto bigiotteria e abbigliamento potenzilamente nocivi

BLITZ DELLA FINANZA AL MERCATO: SEQUESTRATI 12 MILA PRODOTTI

Un pakistano di 30 anni rischia una multa superiore ai 30 mila euro


TREVISO – (gp) Blitz della Guardia di Finanza al mercato cittadino di piazzale Burchiellati. Le Fiamme Gialle di Treviso, nell'ambito di una specifica attività svolta in materia di sicurezza dei prodotti e tutela del consumatore, hanno sequestrato oltre 12.000 articoli di bigiotteria ed accessori per l’abbigliamento. I prodotti erano privi delle informazioni sui materiali e sui processi di fabbricazione, in particolare, sulle confezioni e sulle etichette dei beni sottoposti a sequestro, mancavano le indicazioni, in lingua italiana, della denominazione legale o merceologica del prodotto, del nome, della ragione sociale o del marchio del produttore o dell'importatore qualora il prodotto venga realizzato fuori dall'Unione Europea, dell'eventuale presenza di sostanze che possano arrecare danno all'uomo, alle cose o all'ambiente e delle eventuali precauzioni sull'utilizzo del prodotto in condizioni di sicurezza. I prodotti, tutti di origine asiatica e non conformi alla normativa sulla tutela dei consumatori, sono stati sequestrati appunto al mercato settimanale. Il titolare dell’attività, un uomo di circa 30 anni di origine pakistana, è stato segnalato per le violazioni delle disposizioni del Codice del Consumo, per le quali è prevista una sanzione amministrativa che può anche superare i 30 mila euro. Continua dunque incessantemente l’attività di controllo volta alla tutela del Made in Italy e della salute pubblica in quanto gli articoli e gli accessori per l’abbigliamento, se non conformi, possono arrecare seri danni alla salute del compratore a causa della possibile tossicità delle sostanze utilizzate per produrli. Nel mercato nero, infatti, non si ha alcun interesse ad affrontare costi alti di produzione e vengono utilizzati coloranti nocivi, altamente tossici, che rilasciano sostanze che possono costituire un vero e proprio pericolo per il nostro corpo.


Galleria fotograficaGalleria fotografica