Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/244: AUSTRALIA E SUD AFRICA OPEN, DEBACLE AZZURRA

Italiani sottotono negli ultimi due tornei prima delle festivitā


TREVISO - Due tornei di rilievo dell’European Tour, prima di una breve pausa.  Ad Albany, New Providence, organizzato in combinata tra European Tour e PGA of Australia, si è giocato l’Isps Anda. sul percorso del Royal Pines (par 72) a Benowa, nel Queensland. Montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La previsione di Coonfcooperative: "2013 anno di crisi"

DA 250 A 600 LICENZIAMENTI NELLE COOP SOCIALI TREVIGIANE

Il rischio dovuto ai tagli imposti dalla legge di stabilitā


TREVISO - La nuova legge di stabilità mette a rischio da 250 a 600 posti di lavoro nelle cooperative sociali trevigiane. A lanciare l'allarme è la Confocooperative di Treviso, secondo cui il 2013 si annuncia come un anno di profonda crisi del settore a causa dei tagli ai finanziamenti agli enti locali decisi dal governo, che incidono sui servizi soprattutto per le fasce di popolazione più deboli: “Nella nostra provincia – dichiarano dall'associazione - potrebbero essere 6-7mila i cittadini a veder ridotti, se non addirittura azzerati, i servizi sociali di cui oggi usufruiscono. Il sistema di welfare mix finora garantito dalla cooperazione sociale trevigiana, grazie ad una collaborazione proficua e costruttiva con il committente pubblico, sia sul piano della progettualità che della condivisione degli obiettivi, è messo seriamente a rischio”.